Cosa facciamo?

Consulenze Tecnico-Forensi in ambito criminologico a privati, avvocati e pubblici ministeri, ai sensi degli artt. 225, 327 e 359 del codice di procedura penale, che necessitano di specifiche competenze specialistiche di tipo criminologico, nell’ambito dei delitti contro la persona e contro la famiglia. E'opportuno precisare che le opportunità per operare nell’ambito tecnico-forense sono state notevolmente ampliate con l’introduzione della legge 7/12/2000, n. 397, recante “Disposizioni in materia di indagini difensive”. Predetta legge consente agli avvocati di mettere in campo attività di investigazione a tutela del proprio assistito. Dunque il CTP (Consulente Tecnico di Parte) criminologo svolge attività di consulenza, analisi e ricerca in campo investigativo, giudiziario, stragiudiziale e penitenziario ovvero attività di collaborazione e/o supporto con forze di polizia, pubblico ministero, avvocati ed altri consulenti, nella raccolta di testimonianze di vittime, testimoni e sospettati mediante le più moderne tecniche di interrogatorio e nell’analisi della comunicazione verbale e non verbale, nella valutazione personologica del reo e degli altri soggetti coinvolti, o, più in generale, nello studio degli atti per una comprensione multidisciplinare ed interdisciplinare dell'intero quadro delittuoso.

Home

Dott.ssa Giulia Perrone

Dottoressa in Giurisprudenza, con laurea magistrale presso Sapienza Università di Roma (Tesi di Laurea in Criminologia dal titolo “L’influenza del mondo virtuale sui minori e la tutela penale”), Criminologa Clinica Ex. Art. 80 O.P. presso Dipartimento Amministrazione Penitenziaria Toscana/ Umbria, Criminologa presso Gruppo Criminologi Volontari della C.C. Rebibbia N.C.

Cultore della Materia di Criminologia (SPS/12) presso la Cattedra di Criminologia della Facoltà di Giurisprudenza dell’Università “Sapienza” di Roma, Esperto in Scienze Forensi con Master Universitario di II livello in Criminologia-Investigazione-Security- Intelligence presso Sapienza Università di Roma (Tesi di Master in Diritto Penitenziario dal titolo “L’osservazione ed il trattamento rieducativo; il riconoscimento della falsificazione del comportamento del detenuto”).

Dott.ssa Roberta Brega

Dottoressa in Giurisprudenza, con laurea magistrale presso Università Europea di Roma (Tesi di Laurea in Procedura Penale dal titolo “Inutilizzabilità della prova ed attualità del canone “male captum bene retentum”).

Docente a contratto presso la Scuola di Formazione e Aggiornamento per il Personale del Corpo e dell’Amministrazione Penitenziaria di Roma “Giovanni Falconedel 173° (VI Nuclei) e del 174° (VIII Nuclei) Gruppo di Agenti di Polizia Penitenziaria nel 2018 e nel 2019 sulla tematica della Gestione del detenuto con disagio psichico, Criminologa presso Gruppo Criminologi Volontari della C.C. Rebibbia N.C., Criminologa con Master di II livello in Criminologia e Reati Economici, presso la Business School del Sole 24 Ore, sede di Milano.

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close